SALDATURA TIG

La saldatura TIG (Tungsten Inert Gas) o GTAW (Gas Tungsten Arc Welding), secondo la terminologia AWS, è un procedimento di saldatura ad aeco con elettrodo infusibile (di tungsteno), sotto protezione di gas inerte, che può essere eseguito con o senza metallo di apporto. La saldatura viene eseguita portando a fusione i lembi del pezzo da saldare, realizzando il giunto eventualmente con apporto di materiale. L’elettrodo, il bagno, l’arco, il materiale d’apporto e le zone adiacenti del pezzo sono protetti dalla contaminazione atmosferica da un flusso di gas (o miscela) inerte effluenti dalla torcia. Considerando la particolare stabilità dell’arco, la piccola dimensione della sorgente di calore e la possibilità di utilizzo senza deposito di materiale d’apporto, il processo TIG risulta molto utilizzato nella realizzazione di giunti di elevata qualità su materiali sensibili al riscaldamento imposto dalla saldatura (acciai al Cr-Mo per impegno ad alta temperatura, acciai inossidabili, leghe non ferrose), soprattutto per la realizzazione della prima passata.

Vantaggi delle saldature TIG [o GTAW]

  • Grande facilità di controllo dell’arco, traducendosi in una notevole regolarità del deposito
  • Possibilità di trasferire il metallo d’apporto nel bagno senza importanti perdite degli elementi che lo compongono
  • Valori di tensione e corrente regolabili entro ampi limiti, in particolare, i valori minimi possono essere assai ridotti
  • Sorgente termica potente e concentrata

In definitiva, questo procedimento è ideale per effettuare prime passate e cordoni estetici su acciai al carbonio, basso legati, legati, inossidabili, leghe di nichel, alluminio, rame, titanio, magnesio e altre leghe non ferrose.